Chi Sono

Ciao a tutti!
Vi racconto la mia storia in breve.
Come mi chiamo già lo sapete: Teresa Capezzuto.
Bene, sono nata nel 1975 nella città di Bergamo e ci sto molto volentieri.
Autrice di libri lo sono. Insegnante e giornalista pure.
Vivo con le parole, mi appassionano, con sensibilità comunicativa e un pizzico d’ironia.
Per me l’incontro con la poesia è per sempre, perché rende la vita più intelligente e bella.
Miei lavori partecipano a concorsi e percorsi letterari in Italia e all’estero.
Con le liriche Ricordami nel 2018 e Alba nel 2019 sono stata inserita nel progetto culturale “Alessandro Quasimodo legge i Poeti Italiani Contemporanei” (Aletti).

Maurizio Cucchi, poeta e critico letterario, ha pubblicato miei versi, apprezzandone l’originalità, in “La Bottega di Poesia”, la Repubblica Milano, 7 giugno 2019.

Mi piace suonare il pianoforte, viaggiare, innanzitutto scrivere, anche narrativa.

Autentica (Genesi Editrice, 2018) è stata la mia opera prima, con cui ho ottenuto la Menzione di Merito al Premio Internazionale Salvatore Quasimodo, Premio Nobel per la Letteratura, quarta edizione, 2018, per la sezione Libro di poesia edito; la Menzione di Merito al Premio Internazionale Il Paese della Poesia, seconda edizione, 2018, per la sezione Raccolta edita di poesia; la Segnalazione di Merito al Premio Internazionale Giglio Blu di Firenze, seconda edizione, 2019, per la sezione Poesia edita; la Menzione di Merito Emozioni in versi al Premio Letterario Internazionale Città di Sarzana, settima edizione, 2019, per la sezione Libro edito di poesia; il Secondo posto al Premio I Murazzi, ottava edizione, 2019, per la sezione Libro edito di poesia; il Quarto posto al Premio Letterario Nazionale Città di Mesagne, sedicesima edizione, 2018, per la sezione Poesia edita; il Settimo posto al Premio Letterario di Poesia e Narrativa San Domenichino – Città di Massa, sessantesima edizione, 2019, per la sezione Libro di poesie edito;  Finalista al Concorso Nazionale di Poesia Cardinal Branda Castiglioni, undicesima edizione, 2019, nella sezione Volume edito di poesia.

Particolare (Genesi Editrice, 2019) è la mia seconda raccolta di poesie, con cui ho ottenuto la Menzione della Giuria al Premio Internazionale Ut Pictura poesis Città di Firenze, terza edizione, 2019, per la sezione Raccolta di poesia edita; la Segnalazione di Merito al Premio Internazionale Lord Byron Porto Venere Golfo dei poeti, seconda edizione, 2019, per la sezione Poesia edita; la Menzione di Merito al Premio Internazionale Salvatore Quasimodo, Premio Nobel per la Letteratura, quinta edizione, 2019, per la sezione Libro di poesia edito;  il Secondo posto per la migliore copertina al Premio Nazionale di Poesia edita Leandro Polverini 2019.

Ecco qui le poesie Ciao voi, che introduce Autentica, e Ciao noi, introduttiva alla silloge Particolare.

Ciao voi

Narro di viaggi, suggestioni, (dis)incanti.

Vi lancerete curiosi, leggeri
con belle ali
contemporanee, musicali.

Incontrerete emozioni, graffi,
burle, riflessioni
semplicemente vitali.

La mia non è malinconia,
ma autentica poesia.
Tocco lo schermo,
digito sulla tastiera:
immagini e parole
sono la mia scienza di frontiera.

La mia non è una scelta,
ma pura necessità.
Corro veloce sulla pagina
e niente indugi:
versi e rime
sono i miei rifugi.

Non so dove mi porteranno
le strade della vita.
Per ora arrivo qui
e lasciatemi giocare.

Non so dove mi condurrà
la sognata libertà.
Intanto mi fermo qui
e fatemi sfogare!

Ciao noi

Profetessa del niente, mi sento stasera
ma qualcosa accade e si vede
Addosso parole mi piombano forte
sane ferite di lingue sincere

scherzano – esplodono
frustano – accarezzano
scoprono – nascondono
appestano – profumano
addolciscono – insaporiscono

Le parole poetiche
pezzi di mondo
concentrano

Le parole generative
di particolari a vicenda
si nutrono

Poetessa del tutto, mi sento stamane
Terra madre!
Particolare e unica ci parla
la nostra vita.

08 marzo 2019 Teresa Capezzuto a Festa della Donna in Teatro

08 marzo 2019 Teresa Capezzuto alla Festa della Donna in Teatro ripresa da Bergamo Tv al Centro Congressi Giovanni XXIII, mentre declama la poesia in dialogo con AstroSamantha dal titolo “Cacciatrici di sogni”, tratta dalla propria silloge “Autentica”

ALBA poesia di TERESA CAPEZZUTO. Dalla voce di Alessandro Quasimodo.

Quasimodo declama Ricordami